L'Exprivia Molfetta alla prova di Sora. Questa sera in diretta RaiSport

Thursday 02 February, 2017

Tempo di vigilia in casa Exprivia Molfetta. Vigilia inconsueta, visto che si giocherà di venerdì sera, con fischio d’inizio alle 20.30. Avversaria sarà la Biosì Indexa Sora, in diretta su Raisport1 (can 57 dtt, 557 in HD)

L’occasione sarà propizia per i tifosi per guardare in tv una partita di grandissima rilevanza. La squadra allenata da Flavio Gulinelli affronterà un team reduce dalla battaglia conclusa solo al tie-break contro Piacenza, e non lascerà nulla d’intentato, nonostante la penultima posizione in classifica con 13 punti.

L’Exprivia ne ha 9 in più, ma non a sufficienza per occupare un posto valido per l’accesso ai playoff. Vibo Valentia, infatti, al momento ottava, ha in saccoccia 24 punti. Ecco perché la rincorsa dei molfettesi ha bisogno di essere caratterizzata dal maggior numero possibile di successi.

Sono tre i successi consecutivi di Sabbi e compagni. Sono arrivati contro Padova, Ravenna e Latina. E quando mancano sei giornate alla conclusione della regular season, ogni match vale come una finale.

“Sappiamo che non sarà semplice – afferma Gulinelli – ma sappiamo anche che se vogliamo continuare a crescere, pure sotto il profilo della maturità, serve continuare a fare bene in trasferta. Contro Ravenna ci siamo riusciti, ora dobbiamo confermarci perché recuperare terreno non è impossibile”.

Per Gulinelli questa partita riveste anche un importante valore simbolico. Si sedette sulla panchina molfettese esattamente un girone fa. Arrivò una vittoria per 3-0, e da allora il cammino è stato positivo, visto che i biancorossi hanno collezionato 18 punti in 13 partite. “Qualche passo falso c’è stato – conclude Gulinelli – ma anche vittorie di peso. Ora dobbiamo continuare così”.

Sarà importante continuare a sfruttare lo straordinario momento di forma di Sabbi, miglior marcatore del campionato con 453 punti e quasi 6 di media a set. L’opposto laziale è in testa anche per numero di attacchi vincenti ed ace. Così come servirà che De Pandis e Joao Rafael continuino a fare grandi cose in ricezione, che Polo faccia bene come di consueto a muro, che Vitelli continui a stupire al centro e in battuta, e che tutti diano il loro fondamentale contributo. Continuare a sognare è tutt’altro che impossibile.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di PallavoloMolfetta.it Ulteriori informazioni